[oldies] La metempsicosi ed il tuo Ex.

Rientro nelle statistiche. O, perlomeno, ci sono rientrata. Faccio parte della nutrita schiera di coloro che, iniziato il tipico “Fidanzamento della Vita” poco dopo i ventanni, si sono ritrovati nella fase “Dio-Ho-Scampato-Il-Matrimonio” appena compiuti i trenta o giù di lì. Avete presente tutta la letteratura sul ‘tornare single a trent’anni’? Bene, non intendo aggiungere niente di nuovo all’argomento singletudine del trent’enne, anche perchè, parafrasando Zsa Zsa Gabor, “non so niente della singletudine, sono sempre stata fidanzata”; però essendo appunto sempre stata fidanzata modestamente c’è una cosa di cui mi intendo davvero: gli ex.

E’ vero, terribilmente vero il famoso titolo “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”, anche se il realtà al momento di DIVENTARE Ex sarebbe più corretto dire che le donne vengono da Lattugonia e gli uomini da Prozaclandia: noialtre, infatti, quando diventiamo ex, mal che vada ci mettiamo a dieta. Ci tagliamo i capelli. Facciamo shopping. Qualcuna piglia una settimana di ferie e va al mare. Qualcuna affronta la classica notte di crisi esistenziale, si scopa il primo che incontra e lo manda a stendere in 24 ore nette. Ma, tutto sommato, restiamo lo stesso individuo, la stessa persona. Più magra, più abbronzata, col portafogli più leggero, ma la stessa anima.

L’uomo, no. L’uomo non è che “cambia”, l’uomo non reagisce: l’uomo, nel momento in cui diventa Ex, semplicemente si REINCARNA. E, cosa ancora peggiore, si reincarna *esattamente* nel compagno che TU gli chiedevi di essere.
E’ una legge matematica che dovrebbero far studiare a scuola: l’analfabeta dedito solo al calcetto, da EX te lo ritrovi al Far East Film Festival che discetta sull’interpretazione di Mishima o la Visione del Vuoto. Il culopesante che non ti accompagnava fuori casa neanche per buttare la spazzatura, da Ex fa trekking sulle Ande. Il misogino totale fa volontariato alla mensa dei poveri e 4 corsi differenti di balli caraibici, il timido non si perde una sessione di speed-dating e va in discoteca tutte le sere.

L’ex improvvisamente fa tutto. Per la precisione, fa Tutto-Ciò-Che-Non-Faceva-Con-Te.

E vogliamo parlare dell’Effetto Lazzaro?
C’aveva la lombalgia e non poteva nemmeno portarti la spesa? Ora alza 90 kg in panca piana! Aveva la digestione lenta e t’ha fatta vivere a lattughina e riso in bianco per 3 anni? Ora vive di bucatini all’amatriciana! Soffriva di emicranie e doveva passare intere giornate steso a letto, al buio ed in silenzio? Ora va ai rave e non conosce postumi. Non è più allergico ai pollini. Gli è guarito pure l’alluce valgo.

Noi, poveracce, diventiamo “la mia ex”. Loro diventano un Nuovo Sè. Proprio un’altra persona. Cambiano partito, iniziano a fare il bucato, recuperano il rapporto con la mamma, lo spiantato diventa General Manager, il palloso tutto lavoro e riunioni si piglia i week end lunghi per andare a Parigi.

Sì, Parigi. Perchè dietro ad ogni Homo Novus c’è una Mulier Nova, ovvero colei che, totalmente inconsapevole, si gode i frutti di quello che a te è sembrato un inutile lavoro di anni. E spesso pensa “ma come ha fatto quella cogliona a lasciarsi scappare un uomo così?”. Eh. Sapessi, sorella. Sapessi.

Ora, dai, lo sappiamo tutti: non è il calcetto o la borsa di antistaminici o la tavola del water perennemente all’insù a far morire l’amore. Se smetti di amare qualcuno semplicemente smetti, non puoi dire “non ti amo più perchè…che palle te ed il tuo stereo!”. Però magari l’amore sarebbe morto serenamente, di morte naturale, invece di suicidarsi lanciandosi dalla finestra al grido di “staseratornotardidevolavorare”.

Evvabbè. In verità sono solo un po’ spaventata. Da me stessa.
Posto che servirebbe un corollario alla Legge Di Murphy, da chiamarsi “Epilogo di VerbaSequentur”, che reciti: “Quando il tuo Ex Fidanzato Storico Deciderà Di Parlarti per La Prima Volta, lo Farà Esattamente nei giorni Della Tua Sindrome Premestruale” [sindrome che a me è rimasta, essendo io UNA EX], ho dovuto e devo rapportarmi a questa verità: entrambi i miei ex ( e sono due ex-importanti negli ultimi 10 anni, mica pizza e fichi), dopo poco più di un anno dalla fine della storia, si sono scoperti cattolici, hanno iniziato ad andare a messa e sono andati a convivere.

Voi come cazzo vi sentireste sapendo che la fine delle vostre relazioni genera svolte mistiche?

Quasi quasi scrivo a Ratzinga e gli chiedo una menzione nell’Angelus.

“Ed io vi farò pescatrici di uomini”.

Annunci

22 pensieri su “[oldies] La metempsicosi ed il tuo Ex.

  1. Il migliorarsi è uno stimolo interessante, per un uomo, quando finisce una storia e poi c’è un sacco di tempo libero da riempire.
    Io invece non riesco a valutare e giudicare una donna con cui ho avuto una storia, dopo la fine. Semplicemente le storie finite generano persone che per me sono, non so come dire: digerite. E’ un po’mostruoso, ma nemmeno tanto.

  2. Per me le storie finite generano…cugini. Una specie di cugini, diciamo.

    Ma che solidi bestemmiatori nord estini diventino devoti subito dopo mi destabilizza e mi porta a chiedermi molte cose (su me stessa) :D

  3. Pingback: Mens sana in corpore sano. Ma quale mens? « Rem tene, verba sequentur. O anche no?

  4. Pingback: l’albero genealogico della disfunzionalità | Rem tene, verba sequentur. O anche no?

  5. MaQuantevvero! Io annovero tra gli ex l’ultras che non perdeva una partita manco morto, che appena ci siamo lasciati ha smesso di andare allo stadio. Lo sfigato inetto che non riusciva manco a laurearsi, che è andato in cina ed è diventato Generalmanagerdistocazzo, e il condiviso, che ovviamente se n’è andato a vivere da solo dopo che l’ho mandato a stendere.
    Ma fa piacere sapere che non è capitata solo a me sta roba!

  6. Pingback: guarda mamma, senza droga! | Rem tene, verba sequentur. O anche no?

  7. Leggere blog è una cosa che mi tedia immensamente, ma non con il tuo.
    Mi piace molto come scrivi, complimenti.

    (che ogni tanto fa bene dirlo e fa bene sentirselo dire)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...