il dono della sintesi

titolo del post: menzognero.

Non ce l’ho proprio, il dono della sintesi. E tantomeno ce l’ha il mio fidanzato: noi siamo quelli che rientrando a casa si chiedono “com’è andata la giornata” e finisce che spengono la luce alle 3 dopo una dissertazione su pezzi di macchine utensili, protocolli sanitari, motivazioni politiche, sociali e sintattiche alla base del fatto che tutto sommato anche se lo compriamo per motivi sentimentali il mensile di Emergency non piace molto a nessuno dei due, con varie divagazioni sui gatti, conoscenti, ex fidanzate/i e le Frecce Tricolori (è matematicamente impossibile avere una qualunque conversazione di durata superiore ai 2 minuti col mio uomo senza che lui ci ficchi dentro le Frecce. Sappiatelo, posteri).

Il fatto è che negli ultimi giorni avrei avuto un sacco di buoni spunti per scrivere dei post, ma siccome ne stanno succedendo di tutti i colori e alcune veramente brutte, e ci sono stati incidenti, e ci sono stati lutti “annunciati” e lutti che ci hanno veramente preso alla sprovvista, amici andati lontano a combattere battaglie difficoltose, amici che hanno rinunciato, amici da riscoprire perchè la parola amici è piena di gusti differenti, di odori buoni, di significati dolci e di tepore, ogni volta in realtà ho guardato il monitor ed ho pensato: “ma va là, gioco a Farmville. Leggo un libro. Guardo un telefilm. Non ho voglia di lasciare una traccia di questa giornata di merda.”

Allora, siccome oggi pioveva e quindi va meglio (sì, sono un’adoratrice della pioggia, embeh?), ecco i miei spunti (sputi?).

1. Devo assolutamente andare da mia sorella a dirle che è sempre stata bellissima. Ora, lo so che la maggior parte delle persone quando dice questo si riferisce a persone che bellissime non lo sono manco di striscio, perchè i Bellissimi di solito lo sanno assai bene di essere parte della eletta cerchia, ma mia sorella è bellissima davvero, e non se ne rende conto. Ho trovato un album pieno di foto di lei da adolescente che fa le facce e la strafottente e ride, ride, ride. E’ una fregatura avere una sorella minore molto bella, lo ammetto. Ma la mia è una splendida fregatura.
2. Sto diventando la “vecchia zitella coi gatti” pure se sono una freschissima 35enne fidanzata. Me ne rendo conto, ma vuoi mettere la soddisfazione che danno i gatti? Cioè, Scrocco gioca a Darsela! (quel gioco che in altre regioni si chiama acchiapparella, quello che io ti rincorro poi se ti tocco mi rincorri tu…presente?) Gioca a Darsela con noi! E noi scappiamo intorno al divano fino ad avere il fiatone, poi se ti addenta la caviglia corre lui, e via dietro al gatto. Pilates? Tzè.
3. Il mondo dei blog è una meraviglia, ma noto con preoccupazione che tutti i miei blog preferiti sono di donne. Magari non sembra, ma pare che riesca a rapportarmi meglio col mio genere, se riesco a scegliere le rapportande da quello che scrivono. “Siamo donne, oltre al template c’è di più”.
4. Del come avere comprato casa mi abbia trasformato, entro le 4 mura, in una versione riccia di mia madre. Calcolando che mia madre è una biologa specialista in igiene, e che io ho 7 dicasi S E T T E prodotti solo per la pulizia del piano cottura, temo per la salute mentale del Freccemaniaco. Riguardo alla mia oramai c’è poco da dire.

E in conclusione, natura morta con Scrocco. Non vi piacciono i gatti? Fregancazzo, è mio il blog.

Advertisements

5 pensieri su “il dono della sintesi

  1. Al di là del fatto che egoisticamente parlando mi piacerebbe che tu scrivessi più spesso per il mero scopo che così ti potrei leggere, anche a me ogni tanto cascano le braccia davanti alla tastiera, e poi penso: magari scrivo solo dell’unica cosa meno schifosetta che mi è successa oggi in modo che tra 2 o 3 anni quando mi capiterà di rileggere qualche vecchio post forse le cose bruttarelle saranno anche se poco poco più sbiadite rispetto a quelle carine.

  2. Io – sarà che son ligure e di conseguenza pessimista e mugugnosa – scrivo con più facilità delle cose brutte che di quelle belle. A volte però lo ammetto che ne capitano troppe e mi lampeggia il NO COMMENT nel cervello.
    Che dire…da quando tengo anche l’altro blog mi rendo conto che mi leggono per lo più donne che hanno più o meno la tua età. Ora, io che sono un pò più giovincella e nella realtà – invece – vado daccordo con chi è più giovane di me, mi domando una cosa: ma avrò mica troppe personalità? No perchè sono del segno dei gemelli (e il mio fidanzato pure…..AIUTO!) e in teoria tutto quadrerebbe…con le molteplici personalità, intendo…boh!

    • Micci, tu hai l’età di mia sorella, sarà quello. Ma in linea di massima non ne farei un discorso di età, almeno nel mio caso è di genere: dopo una vita passata a fare amicizia più facilmente con uomini, trovandoli anche più divertenti, più gradevoli come compagnia, via blog mi rendo conto di amare il mondo che emerge dai racconti delle altre donne/ragazze :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...