bloody sunday all’italiana

Vedo questa scena con un ragazzo che si arrampica su un cancello e si sbraccia, si agita. Urla “basta, basta”. Urla “smettetela”.
Poi crolla a terra.
Poi al telegiornale scopro che è crollato a terra perchè s’è preso una bullonata in testa.

Poi leggo i giornali. Leggo il sito dei WuMing dove un tizio si dichiara un orgoglioso vincente di questa giornata di bombe carta, ed un altro pur non condividendolo lo ringrazia del racconto.
(…lo ringrazia del racconto…)
Leggo Indymedia dove c’è un resoconto minuto per minuto, ormai vecchio, e qualcuno inneggia agli eroi. Dove per eroi si intende gli emuli di Nerone, non i poveri cristi che hanno provato a fermarli a mani nude.
(…inneggia agli eroi…)
Leggo non ricordo dove un proclama in cui una ragazza che fa parte di questi tizi armati, col casco in testa e il sanpietrino in mano, dichiara che no, non si provi a dire che loro erano pochi, perchè loro erano tanti, e non si provi a dire che stavano in disparte, perchè loro si sono presi il corteo.
(…sia mai che domani si dica che non eravate importanti, ragazza…)
Leggo importanti distinguo, tipo che distruggere le sedi delle banche va bene. I negozi normali no.
Leggo una lettera aperta dei black block che si dissociano da questi che evidentemente sono altri black block, dicendo che loro sono quelli della TAV e che non c’entrano una sega con quello che è successo ieri, e mandano affanculo una serie di persone/gruppi che hanno loro attribuito il disastro romano.
Scusi, signor Black Block, noialtri pecorelle da lavoro quotidiano non lo sappiamo mica, che ci sono i BB di serie A, B, C.
La Lega Pro dei Black Block.
Poi uno dice che era un castigo di Dio l’AIDS.
Leggo status di Facebook dove amici destrorsi citano Libero: “Cocchi di sinistra”.
(…cocchi di sinistra, ma come deve stare quello che se la pensa?…)
Leggo la conoscente policamente impegnata, 50enne in carriera sparata, che sostiene la trita e ritrita questione de “gli infiltrati”.
Di chi?
A scelta, da altri status: berlusconi, la camorra, la polizia, la Nestlè, il tifo organizzato.
Leggo sotto la questione de “i violenti erano tifosi de ‘squadra a caso'” due persone che litigano scannandosi perchè erano della lazio, forza roma, no della roma, que viva la lazio, merde voi, no merde voialtri.
Arriva il più furbo di tutti: erano del Milan.
Leggo Vendola che dice che i violenti sono danno alibi al teatrino della politica. Non restisto e gli sbotto sotto “OHHH, VA CHE NEL TEATRINO DELLA POLITICA CI STAVI PURE TU L’ULTIMA VOLTA CHE HO CONTROLLATO”. Cristo, ogni volta ci provano, a far finta di essere le vergini del bordello.
Leggo l’ex professore in pensione che sostiene che è colpa della polizia, tirando fuori il famoso discorso di cossiga.
Leggo i forum di poliziotti che dicono che loro non hanno alzato un dito perchè c’è gente che per rifondere il Black Block manganellato c’ha perso la casa.
Leggo gente disperata, gente arrabbiata, gente felice che inneggia al “maggio egiziano” ed una stramaggioranza di gente indifferente, di
“te-lo-dicevo-io-tanto-va-sempre-così”.

Poi leggo una che dice che Dio ha sempre sostenuto che se noi preghiamo abbastanza lui cambia il corso della storia, e quindi sarebbe ora di smettere di sbattersi ed iniziare a darci col rosario.
Mi ha fatto veramente sorridere.
A me, al mio fegato ingrossato, alla bile che ha un sapore più forte del caffè.
Me la vedo la nostra italia.
56 milioni di preghiere diverse, per cose diverse, per una storia che deve prendere 56 milioni di corsi diversi, e che la collega gnocca ci caghi, e che la lazio la roma il napoli il novara la juve, il castellamare vincano lo scudetto, già che ci siamo, e poi signore quel biglietto della lotteria, e la sciatica della nonna e… e… com’era? La storia di che? Ah l’italia? Boooh, vabbè, manda qualcuno che ci pensi lui, grazieamenciao.

Signore,
mandaci qualcuno che ci pensi lui. Solo delle dritte: non deve essere ricco, non deve essere calvo, non deve essere grasso, non deve avere dei buffi baffetti (sì, lo so che questo esclude anche Occhetto, lo so), non deve essere un puttaniere (e questo esclude mezzo UDC, vero onorevole C. Mele?) non deve essere basso, e per favore, Signore, non deve essere neanche interista.

In fede,
laverbosissimaitalianamedia.

Advertisements

Un pensiero su “bloody sunday all’italiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...