[clienti surreali] “alcuni animali sono più uguali di altri”

Visto che la metafora della pizza ha funzionato, here we go again..

Allora prendiamo sempre questa ipotetica pizzeria fittizia, e che si farà mai in una pizzeria?
Ecco, bravi, esatto: si mangia. Si mangia la pizza, ma facciamo che si mangiano anche le patatine fritte volendo, un’insalata, insomma roba varia, ma che
ha un comune denominatore. E’ commestibile. E’ cibo.

Uno del resto se ha bisogno di chiodi e viti non va in pizzeria, no?
No.

Bene, oggi mi chiama una cliente. Questa cliente cosa vorrà mai?
Una pizza.
Perfetto.
Questa cliente vuole una pizza per asporto.
Va bene.
Questa cliente vuole sapere COME viene trasportata la sua pizza.
Ah, una rompicazzo. Va bene.
Le spiego la procedura per il trasporto pizze, che e’ regolamentata per legge vivaddio, che si fa così e cosà, che son qui da dieci anni e di pizze in giro ne mando ogni giorno, per cui, come dire? La so.
Al che la cliente protesta, si indigna e si oppone fieramente. La SUA pizza? Trasportata in quel modo?? Non è proprio il caso! La sua pizza non può essere trasportata in quel modo lì!
Perchè?
Eh, perchè.

“Perchè sa, signorina- mi sibila sussiegosa al telefono- la mia pizza…E’ CIBO!”

MA BRUTTA VACCA IMPESTATA, HAI CHIAMATO UNA PIZZERIA! TUTTO QUI DENTRO E’ CIBO, TUTTO QUELLO CHE HO INTORNO E’ CIBO, TUTTO QUELLO CHE FACCIAMO E’
FOTTUTISSIMO CIBO.

Tranne me.

Annunci

4 pensieri su “[clienti surreali] “alcuni animali sono più uguali di altri”

  1. Buongiorno.
    Vorrei una pizza margherita, però senza origano, mi raccomando. E la mozzarella deve essere di bufala, però la data di produzione deve essere di due giorni fa, non di più. E non troppa, mi raccomando, sennò perde l’acqua e rovina la cottura dell’impasto. E per cortesia, non la cuocia vicino ad altre pizze troppo aromatizzate, che poi mi prende uno strano sapore.
    Mi riservo il diritto di rimandarla indietro senza pagare se mi giunge col cartone lievemente deformato.
    Grazie.

    Cordiali saluti
    La Micci
    :D

    • Fai conto che io faccia la cameriera in una pizzeria, niente di più, niente di meno. Cioè, io non faccio la cameriera in pizzeria, ma il lavoro mi suona identico.

      solo che se io sbaglio a consegnare una pizza, piglio una denuncia. :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...