Luglio, col male che ti voglio.

Del lavoro ho già detto, sì? Sì.
Beh diciamo che ultimamente a casa mia latita anche la salute.
Allora uno pensa beh, visto che lavoro come un asino ed ho la vita sociale di un nerd quindicenne nei primi anni 90, lasciami un po’ di socialnetwork, no?

E quindi…

Prima il nome, poi il cognome. Prima il nome, poi il cognome. Prima il nome, POI-IL-COGNOME.
Italia, 56 milioni di carabinieri.

Lei ucraina figa, lui tunisino che fa la duckface in tutte le foto. Luogo dell’idillio: marsa alam.
That’s turismo sessuale, baby!

Gli status con Hollande e le autoblu, gli status coi nomi di presunti pedofili, gli status che spacciano per attualità notizie del 2009, gli status col colore del reggiseno, della mutanda, del collare del cane – ma solo per le donne, che poi ne ridacchiano via messaggio privato – le foto di un poliziotto a roma che picchia un vecchietto – peccato che sia a Seattle – le foto per convividere una disinformazione sempre più di massa che usa gli stupidi ed i perditempo e gli analfabeti come strilloni di piazza, con le cifre date alla cazzo, inesistenti, inesatte, migliaia di notizie inventate e distribuite in un’unica grande potente inarrestabile valanga di ignoranza totale, completa e senza rimedio, che butta dentro belen e le stragi di mafia, gli sprechi della politica e barbara d’urso, ibra al PSG e l’assassino ancora impunito di Yara, MarioMonti e Farmville, tutto in un unico calderone e senza che chi lo pubblica e ripubblica sia in grado di distinguere l’uno dall’altro.

Il tutto a 40° e di venerdì.

L’Enfer, sont les autres. (J.P. Sartre)

Advertisements

10 pensieri su “Luglio, col male che ti voglio.

  1. siamo in piena emergenza da mancanza di mojito!
    correre ai ripari quanto prima!

    ma a te manca twitter? e se ti manca twitter ti manca retwittolamerda.
    poi capirai

    io nel frattempo conto i bosoni di higgs che mi separano dalla prima sostanza alcolica del fine settimana!

  2. Attenta!!!! Il giorno della fine del mondo secondo i Maya ci sarà un exploit di Facebook e se tu nello stato di FB hai messo un colore, automaticamente lo schermo ti diventerà tutto di quella tinta e i pixel dello schermo rimarranno per sempre rovinati. !!! E’ un Hacking del governo cinese che non vuole FB per i suoi cittadini. Per favore fai circolare questo avviso tra i tuoi amici e contatti.
    E cambia le mutande tutti i giorni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...