L’avvelenata mi fa una pippa.

C’erano una volta gli adolescenti.
C’erano una volta gli adolescenti con la loro contrapposizione noi buoni-altri cattivi, con la loro scala valori che si andava formando, col loro desiderio di eccezionalità che bruciava metaforicamente parlando, ma non solo, il pacchetto vita-comune-normalità-stai-composto-a-tavola ereditato dalla famiglia.

C’erano.
Merda, ‘mo siamo tutti adolescenti, siamo tutti iperspeciali, magnifici, unicissimi, artisti, diversi ed importanti. NOI. Per contrapposizione, gli altri sono lammerda.

Mi avete rotto il cazzo. Sono stufa di leggere io io io sono figa, invece la donna media che legge il gossip e si fa la manicure è lammerda.
Sono stufa di leggere io io io sono sensibile e carismatica, invece le altre persone sono grette e pensano solo al lavoro e sono morte dentro.
Sono stufa di leggere io io io sono una gatta da pornofusa, invece le altre donne sono scialbe e non sanno cos’è il sesso fatto bene, dannazione tutte le altre donne. Poi scopri che la gatta in questione c’ha sedici anni: MA PER FAVORE, PER.
Sono sono stufa di leggere la stramaledetta “lentamente muore” attribuita a Pablo Neruda: NERUDA NON L’HA MAI SCRITTA QUELLA MERDA DANNAZIONE!!! VIVIAMO NEL 2012, se c’avete un blog e facebook potete anche usare google, diosantissimo che accompagni garibaldi.
Sono stufa di gente normale che vive contrapposta ad altra gente normale criticandone le minime debolezze quotidiane. Sono stufa di quarantenni coi blog glitterati che scrivono delle gran poesie di merda a base di membro lucido, spada di carne, catturata alle spalle! – cristodiddio – e poi si lanciano contro la semplice prosa de “me l’ha messo nel culo con un cazzo grossissimo”. E santi numi chiama le cose col loro nome. NO! SIA MAI! Una è arte, l’altra pornografia.
NEIN! UNA E’ MERDA L’ALTRA NORMALISSIMO, BANALISSIMO, SDOGANATISSIMO sesso anale.
A meno che tu non pensi di aver inventato il sesso. O l’ano.
Sono stufa di gente che appena esce dal proprio paese si sente Cristoforo Colombo e poi rimane due settimane serrata dentro ad un VeraClub, e se ne viene fuori con le pappardelle su quanto viaggiare allarghi la mente. TE L’HA ALLAGATA LA MENTE, senza la erre.
Sono stufa di te, e di te, ed anche di te, col vostro cazzo di ditino puntato sempre contro gli altri, che sono normali, banali, che si permettono le loro vite da criceto sulla ruota, che mangiano la bistecca – ORRORE – che non ascoltano indie-afro-jazz-sperimentale ma gli piacciono i Ricchi&Poveri – DISGRAZIA!!- che rimangono nel loro paese invece di migrare in papuasia a coltivare barbabietole transgeniche, però in America NO – l’america è l’impero del Male! – vale solo se ti trasferisci in qualche luogo sperduto del terzo mondo a sentirti più pioniere degli altri, facendo il figo in una reggia che costa quanto un garage in italia e con la casa piena di indigeni che ti fanno pure il bidè.
E gli altri sono medi. Grassi. Anoressici. Sbagliati. Normali.
Cazzo vivo in un’epoca in cui essere NORMALE è il peccato capitale. Dobbiamo tutti essere un po’ pazzi. Un po’ svalvolati. Irresponsabili. Sofferenti. Scrivere endecasillabi vomitevoli. ANZI NO, CHE’ LA VERA POESIA VIENE DA CUORE E NON HA METRICA.
Smettere di depilarci. Venire giudicati imbecilli perchè abbiamo le unghie curate. Venire giudicati fascisti perchè sappiamo cos’è stato Porzus. Venir giudicati borghesi perchè paghiamo un mutuo.
Ma il massimo è essere giudicati ARIDI perchè abbiamo storie d’amore felici.

Oh, specialisti della differenza e dell’unicità, mi elencate cosa cazzo avete fatto voi di anormale e magnifico per salire su quel piedistallo, a parte tagliuzzarvi le braccia, tatuarvi la punta del naso, scrivere poemi epici a base di vagine sanguinanti, fotografarvi i piedi, le birre, i posaceneri e stracciare i coglioni?

Chi di voi è Robert Gallo??

Annunci

28 pensieri su “L’avvelenata mi fa una pippa.

  1. “Io tutto, io niente, io stronzo, io ubriacone, io poeta, io buffone, io anarchico, io fascista, io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale, negro, ebreo, comunista! Io frocio, io perchè canto so imbarcare, io falso, io vero, io genio, io cretino, io solo qui alle quattro del mattino, l’angoscia e un po’ di vino, voglia di bestemmiare!” ;)

    • Ma s’ io avessi previsto tutto questo, dati causa e pretesto, forse farei lo stesso,
      mi piace far canzoni e bere vino, mi piace far casino, poi sono nato fesso
      e quindi tiro avanti e non mi svesto dei panni che son solito portare:
      ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare e a culo tutto il resto!

      ;)

  2. Ah ah ah. SuperLOL :-). Bellissimo.!!!
    E comunque non ho mai detto “lammerda”, così tutto attaccato, tirando la ‘m’ e accentando la ‘e’, e facendo insieme anche la faccia da schifo. Mi piace troppo.
    E da oggi l’userò in continuazione :-)
    Tuo
    Medioman, lammerda, Moka.

  3. Pingback: I moralisti – Dentino avvelenato #10 | ero Lucy

  4. Pingback: Il meglio della settimana #16 | ero Lucy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...