il criceto politeista sulla ruota

Ultimamente il mio rapporto coi blog che seguo funziona così:

1. Vedi mail di notifica alle ore 06.31 della mattina quando suona la sveglia
2. Leggi post random direttamente dal cellulare mentre ti lavi i denti, bevi il caffè, nutri i gatti, cerchi le scarpe, non trovi le scarpe, bestemmi la divinità delle ScarpeSfuggenti, scopri di avere suddette scarpe ai piedi, bestemmi la divinità del RincoglionimentoMattutino.
3. Leggi post random sul tapis roulant tra le 07.00 e le 08.00 della mattina, saltabeccando tra alcune macchine di tortura ed il simpatico esercito di vecchietti chiaccheroni che occupa (la parola OCCUPA non è scelta a caso) la palestra alle prime ore della mattina. I vecchietti in parte hanno ispirato il post “Tutti Dottori”, quindi non credo di dover dire altro.
4. Puntuale incontro con uno, due, tre post a cui vuoi assolutamente rispondere. Maledizioni alla divinità del login di wordpress su android. Rinuncia. Voto alla divinità protettrice dei procrastinatori di commentare almeno un post su tre.
5. Ufficio. 10 ore filate intervallate da momenti in cui ti dici “Ora, ORA E’ IL MOMENTO, PAUSA E RISPOSTA AL BLOG DI TIZIO”. Drriiiiin. Ciao Cliente, buongiorno anche a te. Maledizioni alla divinità del Momento Perfetto, che probabilmente è ancora a letto [ Il SantoProtettore del Cliente Scassacazzo invece è come Samara di The Ring: NON-DORME-MAI].
6. Esci dall’ufficio con il buio più pesto e l’intento di entrare al supermercato per comprare esclusivamente un cespo di insalata. Il supermercato ti inghiotte mentre passeggi tra le corsie leggendo i post del pomeriggio direttamente dal cellulare e riprendendo ancora ed ancora il punto 4. Acquisti biscotti, detersivo, spugnette lavacessi, mele transgeniche ed un forno a microonde. Arrivi alla cassa, fai la fila ed alla fine, solo alla fine, ricordi il derelitto cespo di lattuga che ti serviva. Rientri, lo compri e bestemmi incessantemente la divinità del RincoglionimentoPomeridiano.
7. Approdi a casa mentre il resto del nordest sta mangiando la sua pastasciutta serale, cosa anche il Tecnologico farebbe volentieri se non fosse che tu, la pastasciutta, non la puoi mangiare. Cucini leggendo post (vedasi punto 4), sul post migliore ti incanti e tralasci il sale in favore di 20 grammi di pepe nero. Tu starnutisci, il gatto starnutisce, il Tecnologico starnutisce bestemmiando sé stesso ed il suo talento per scegliersi sempre fidanzate rincojonite, di cui l’ultima pure col personale pantheon di divinità.
8. Ceni cercando di occhieggiare un altro post. Il Tecnologico ti guarda torvo. Deponi le armi ed il cellulare.
9. Dopo cena, mentre ti appresti a mantenere il voto del punto 4, il sonno ti coglie improvviso e ti cappotti sulla tastiera. Sono le dieci di sera, perfino le galline del vicino ti chiedono “Ma come, vai già a letto???”. Tu infami il Dio della Necessità di Sonno, incassi la sconfitta e pedali verso i cuscini.

Non è che sono stronza eh. Cioè, non è solo quello. Poi mi ripiglio, promesso.

Annunci